Statistiche

  • Interventi (1332)
  • Commenti (0)
domenica 29 ottobre 2017 13:30:00

Il Premio Surgiva, giunto alla quinta edizione, premia quest’anno i sommelier di Reggio Emilia. Consegnato il 28 ottobre durante il Congresso Nazionale a Taormina, il premio è andato alla Delegazione reggiana che è stata premiata dalla giuria per l’attenzione dedicata alla valorizzazione del patrimonio delle biodiversità del territorio, con particolare riferimento ai vitigni tradizionali, attraverso convegni, tavole rotonde e degustazioni comparative. Negli anni passati il focus era stato orientato sulle diverse varietà di Lambrusco, mentre nell’ultimo anno la protagonista è stata l’uva Spergola, una cultivar a rischio di estinzione. È stato inoltre particolarmente apprezzato l’intento divulgativo di questa attività, dove gli appuntamenti hanno coinvolto la cultura e l’arte in tutte le loro sfaccettature.

Le altre due delegazioni finaliste sono state Treviso e Agrigento a pari merito. La prima segnalata per aver messo in campo un progetto interdisciplinare per divulgare aspetti legati ai formaggi, alle acque e al tè, senza trascurare il profilo sociale, attraverso alcuni eventi di beneficenza per le popolazioni terremotate di Amatrice. La Delegazione di Agrigento, invece, si è fatta apprezzare per l’elevato profilo dell’evento “Sicilia in Bolle”, manifestazione che pone sotto i riflettori la produzione spumantistica siciliana in un’opportunità di confronto con altre realtà della penisola.

Surgiva, l’acqua trentina complice del gusto, da anni accompagna l’Associazione Italiana Sommelier come acqua ufficiale nelle degustazioni grazie alla sua straordinaria leggerezza e purezza date dal bassissimo residuo fisso.

Questo premio è un ulteriore riconoscimento al ruolo di ambasciatori del bere di qualità da sempre svolto dai sommelier e viene attribuito alla delegazione territoriale che più si è distinta per attività innovative o particolarmente efficaci nella diffusione della cultura dell’acqua e del vino.

I vincitori hanno ricevuto una scultura in vetro con il celebre “graffio” Surgiva per mano di Camilla Lunelli, Responsabile Comunicazione del Gruppo Lunelli, di cui fa parte anche Surgiva; il premio comprende anche una fornitura gratuita di acqua Surgiva per un anno e una visita in terra trentina. Qui la delegazione partirà dal Parco Adamello Brenta dove sgorga Surgiva, per poi scendere a pochi passi da Trento, dove saranno accompagnati dalla Famiglia Lunelli in un Percorso del Bello e del Buono, dalle Cantine Ferrari alla Villa Margon, cinquecentesca sede di rappresentanza del Gruppo, fino all’omonima Locanda, oggi ristorante due stelle Michelin immersa tra i vigneti.

Ufficio Stampa Gruppo Lunelli

 

IL VIDEO A CURA DI SIMONE SAVOIA

 

Gaetano Palombella, Delegato di Reggio Emilia, Francesco Baldacchino (Agrigento) e Wladimiro Gobbo (Treviso)

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)