15:00
23:00

 

TANTE LE NOVITADELLA QUARTA EDIZIONE DEL SALONE DEDICATO ALLE PICCOLE CANTINE E AI GIOVANI PRODUTTORI DI VINO, CHE SI TERRAA CITTADI CASTELLO (PG), IL 22/23 APRILE 2017

Levento, organizzato in collaborazione con AIS Associazione Italiana Sommelier e patrocinato dal MIPAAF, ospiterà cento tra le migliori piccole cantine e giovani produttori italiani.

Ma spazio anche ai produttori stranieri, allwhisky e alla birra di qualità.

Tra le novità 2017, la presenza del Trento Doc con i suoi produttori e le degustazioni guidate, con la Lingua dei Segni.

Sabato 22 limperdibile cena-degustazione Only Wine Excellence che vede protagonisti il Miglior Sommelier del Mondo Luca Martini e lo Chef Hiroiko Shoda

 

www.onlywinefestival.it

 

Torna per il quarto anno consecutivo a Città di Castello, il 22 e 23 aprile prossimo, Only Wine Festival, il primo salone dedicato ai giovani produttori e alle piccole cantine, organizzato da Fiera Show in collaborazione con AIS Associazione Italiana Sommelier, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, la Regione dell’Umbria e del Comune di Città di Castello.

Ad essere protagoniste dell’edizione 2017 di Only Wine saranno, ancora una volta, le migliori 100 piccole cantine e i produttori under 40 italiani, selezionati da AIS Associazione Italiana Sommelier, con le loro produzioni.

Nelle prestigiose location del centro storico della cittadina tifernate troveranno spazio la Mostra mercato, nella quale saranno presenti tutte le 100 cantine selezionate, le sessioni di degustazione guidata a cura dei sommelier AIS (da questanno anche con traduzione in inglese e Lingua dei Segni) e le aree tematiche dedicate ai prodotti tipici della tavola, al Whisky e alla Birra artigianale, per abbinamenti e approfondimenti di gusto.

Ospiti delledizione 2017 saranno lo spumante metodo classico Trentodoc e una selezione di vini provenienti da tutta Europa, protagonisti della sezione Only Wine International.

Infine, spazio alla comunicazione del vino e alle opportunità commerciali, con gli esperti di settore, allo scopo di fare, ancora di più, di Only Wine un’occasione di visibilità e di promozione delle cantine partecipanti che, per le loro dimensioni o per la loro “giovane età”, spesso hanno difficoltà a farsi strada nel mercato non hanno visibilità adeguata alla qualità della loro produzione.

MOSTRA MERCATO - Il pubblico potrà conoscere una ad una tutte le cento cantine presenti a Only Wine Festival, assaggiare i loro vini e intrattenersi con i produttori, capaci di raccontare il loro vino meglio di chiunque altro. Ad Only Wine, insomma, il vino assume un altro gusto, perchè se ne può assaporare anche la storia e la passione di chi lo produce.

Si potranno anche acquistare i prodotti preferiti direttamente.

Per partecipare ai banchi d’assaggio a Palazzo Bufalini, nella piazza centrale di Città di Castello, è sufficiente acquistare un ticket multiplo di degustazione (15,00 euro per 6 degustazioni, comprensivi di calice e tasca portabicchiere), acquistabile online, in anticipo, sul sito www.onlywinefestival.it o in loco direttamente alla biglietteria d’ingresso.

DEGUSTAZIONI GUIDATE - Grazie alla preziosa collaborazione con i sommelier AIS si potrà partecipare ad un ricco calendario di degustazioni guidate a tema, un’occasione per gustare i vini più prestigiosi in compagnia dei migliori sommelier di casa nostra e del mondo e scoprirne tutti i segreti più nascosti.

Tra gli altri, saranno presenti a Only Wine Festival Luca Martini, Miglior sommelier del Mondo, Andrea Galanti, Miglior sommelier dItalia 2015 e Maurizio Dante Filippi, Miglior sommelier dItalia 2016, per condurre il pubblico di appassionati alla scoperta dei segreti più nascosti dei vini italiani e non solo.

Novità di questa prossima edizione saranno le degustazioni guidate con traduzione nella Lingua dei Segni, grazie alla collaborazione con A.U.S.R.U., Associazioni Unite dei Sordi della Regione dellUmbria e ANIMU. Nell’ambito del calendario di degustazioni di Only Wine saranno, dunque, a disposizione esperti di Lis, per guidare alla scoperta dei vini, insieme al Sommelier AIS, anche gli appassionati non udenti.

Saranno in calendario anche degustazioni in inglese, a favore dei tanti turisti anglofoni che visitano il territorio e la manifestazione e che sono andati crescendo di anno in anno.

Da non perdere, sabato 22 aprile, lesclusiva cena-degustazione Only Wine Excellence, che vedrà protagonisti, da un lato, il Miglior Sommelier del Mondo Luca Martini, pronto a svelare i segreti di cinque vini della selezione Only Wine International, dall’altro, lo Chef Hirohiko Shoda, più noto come Chef Hiro, che preparerà altrettanti, straordinari piatti in abbinamento.

Per chi si avvicina al mondo del vino si terranno innovativi Speed Wine, corsi di avvicinamento alla degustazione della durata di mezz’ora, che, in pochi, essenziali passi, permetteranno di apprendere tutte le regole fondamentali per una corretta e piacevole degustazione di vino. Tra gli obiettivi degli Speed Wine anche quello di favorire lo sviluppo di un bere consapevole tra i giovani.

Altra opportunità da non perdere per i neo wine lovers sono i Wine Coach, tour guidati dai sommelier AIS, riservati a piccoli gruppi, per andare alla scoperta delle eccellenze regionali e degli abbinamenti migliori.

Tutte le degustazioni guidate e i mini corsi sono acquistabili online sul sito www.onlywinefestival.it oppure direttamente in loco, qualora vi siano ancora posti disponibili. I costi variano a seconda della degustazione.

OSPITI 2017: TRENTODOC E ONLY WINE INTERNATIONAL - Come ogni anno, Only Wine Festival ospita una tipologia di vino e i suoi produttori. Quest’anno, ospite deccezione della kermesse sarà il Trentodoc, con la presenza, in Piazza Matteotti, di oltre 40 produttori del Consorzio. Per valorizzare al meglio il Trentodoc, prima denominazione di origine controllata in Italia riconosciuta ad uno spumante metodo classico, è stato appositamente studiato un allestimento “a bolle”, in omaggio al pay-off “Trentodoc, Bollicine di montagna”. I produttori, saranno dunque ospitati all’interno di un’apposita tensostruttura a forma di bolla, nella quale i visitatori potranno, anche in questo caso, degustare lo spumante e farselo raccontare direttamente dai produttori e dallo staff del Consorzio.

Il Trentodoc oggi, con le varianti Bianco e Rosato, Brut, Millesimato e Riserva, rappresenta il 35% della produzione di spumante metodo classico a livello nazionale, in continua crescita (7,3 milioni di bottiglie vendute nel 2015 (+4,5% rispetto al 2014), per un valore complessivo di 78 milioni di euro (+11&).

Sempre in Piazza Matteotti sarà aperta la seconda “bolla”, per ospitare la sezione Only Wine International con una selezione di piccoli produttori e giovani cantine provenienti da tutta Europa, i cui vini sono del tutto o quasi sconosciuti in Italia anche se caratterizzati da un’elevata qualità.

(NOT) ONLY WINE - Ad essere protagoniste della kermesse, oltre al vino, saranno anche altre eccellenze enogastronomiche italiane, come i prodotti tipici del territorio umbro e non solo, nello spazio Only Food, dove sarà possibile effettuare un vero e proprio tour tra sapori nuovi e abbinamenti unici. O le migliori birre artigianali, che si potranno degustare e acquistare nell’apposita area Only Beer. Anche le birre saranno protagoniste di momenti di approccio e degustazione e della mostra mercato a loro riservata, in cui poter acquistare direttamente dal produttore. Infine, per i più audaci, Only Spirits, un’area interamente dedicata al Whisky, in collaborazione con il Whisky Club Italiano, in cui sono previsti momenti di degustazione guidata alla scoperta dei sapori più intensi dei migliori whisky italiani.

Tra i temi novità di quest’anno ci sarà certamente la comunicazione del vino, con la presenza in evento di stampa e blogger di settore.

Il loro “compito” sarà quello non solo di promuovere Only Wine presso il pubblico degli wine lovers , ma anche di approfondire la conoscenza delle cantine presenti e di farsi portavoce  della qualità della loro produzione.

Infine, uno spazio specifico sarà dedicato agli operatori del settore, buyer e agenti commerciali, con momenti di incontro diretto con le cantine e di conoscenza reciproca, sempre con l’obiettivo di favorire la visibilità delle cantine partecipanti.

In questi quattro anni lattenzione che i media nazionali specializzati hanno dedicato a Only Wine Festival è andata crescendo -spiega Andrea Castellani, Presidente di Fiera Show, agenzia organizzatrice dell’evento- Fin da subito sono state molte le testate accreditate alla kermesse, incuriosite anche dalla formula innovativa di dare spazio a piccole cantine e a giovani imprenditori, cosa che nessuno, prima di noi, aveva fatto in maniera così convinta. Questanno -prosegue- oltre a mettere in campo unofferta di vini e di appuntamenti crescente, abbiamo scelto di fare della comunicazione del vino uno degli elementi di novità di Only Wine, offrendo alle nostre cantine unoccasione strutturata di visibilità e di promozione.”

Un’occasione, dunque, per farsi conoscere non solo dal numeroso pubblico presente a Città di Castello – nell’ultima edizione sono stati ben 30mila i visitatori nei tre giorni del Festival – ma anche dai tantissimi appassionati ed esperti che viaggiano in rete.