mercoledì 16 ottobre 2013 09:15:00

I grandi appuntamenti dell’autunno del vino hanno preso il via a Milano con la Giornata Champagne. L’edizione 2013 è stata molto apprezzata da parte del pubblico, facendo registrare la più alta affluenza in assoluto di visitatori degli ultimi anni.

Un numero rappresentativo di Maison e di Vigneron della Champagne attivi sul mercato italiano ha potuto, come da tradizione, dialogare e confrontarsi in maniera proficua con professionisti del vino e della ristorazione provenienti da tutta Italia.

L’Associazione Italiana Sommelier, presente con un gruppo di sommelier in servizio della Delegazione di Milano, è da sempre in prima fila nella comunicazione del prodotto francese più famoso al mondo, come dimostra la recente conquista del titolo di Ambasciatrice Italiana dello Champagne da parte di Claudia Bondi, sommelier AIS e wine consultant. Anche nella passata stagione era stata una sommelier di scuola AIS a mettersi in evidenza: Chiara Giovoni, dopo essere stata nominata Ambasciatrice Italiana, ha ottenuto a Épernay anche il titolo di Vice Ambasciatrice Europea dello Champagne. In nove edizioni, per ben sette volte l’ambìto titolo di Ambasciatore Italiano dello Champagne è stato conquistato da un sommelier AIS, a partire dalla prima edizione, nel 2005, quando ad aggiudicarselo fu l’attuale Vice Presidente Nazionale Roberto Bellini, a testimonianza che il binomio tra Champagne e Associazione Italiana Sommelier rappresenta un brindisi vincente che dura nel tempo.

L’evento, organizzato dal Bureau Champagne, diretta emanazione del Comité Champagne, guidato in Italia dal bravo e infaticabile Domenico Avolio, è considerato dall’Associazione Italiana Sommelier non solo una manifestazione di carattere divulgativo e promozionale, ma anche un appuntamento significativo per la formazione dei sommelier, che hanno l’occasione di incontrare da vicino e di scoprire i segreti della denominazione francese da sempre protagonista nei brindisi benaugurali e sulle tavole delle feste, ma non solo.

Novità di quest’anno è stata la prima edizione italiana del Prix Champagne de la Joie de Vivre, consegnato alla cantautrice Malika Ayane, perfetto equilibrio di stile, eleganza, charme e solarità. Il premio rappresenta il tributo di tutta la comunità della Champagne a quanti, negli ambiti più diversi della società, del mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo, incarnano con stile, eleganza e ottimismo lo spirito champenois, quell’attitudine di cui questo vino da tre secoli ne è il simbolo incontrastato.

 

 
 

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)