I Disturbi Specifici dell'Apprendimento sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l’inizio della scolarizzazione. 

In base al tipo di difficoltà specifica che comportano, i DSA si manifestano in vario modo. 

Dislessia
Disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo.

Disortografia
Disturbo specifico della scrittura che si manifesta con difficoltà nella competenza ortografica e nella competenza fonografica.

Disgrafia
Disturbo specifico della grafia che si manifesta con una difficoltà nell’abilità motoria della scrittura.

Discalculia
Disturbo specifico dell’abilità di numero e di calcolo che si manifesta con una difficoltà nel comprendere e operare con i numeri.

Questi disturbi dipendono dalle diverse modalità di funzionamento delle reti neuronali coinvolte nei processi di lettura, scrittura e calcolo.
Non sono causati né da un deficit di intelligenza né da problemi ambientali o psicologici o da deficit sensoriali.

L’AIS ha firmato un protocollo d’intesa con l’AID (Associazione Italiana Dislessia). Il documento è stato sottoscritto da Antonello Maietta (Presidente Nazionale), Mauro Carosso (Responsabile Nazionale Area Formazione) e Manuela Cornelii (Responsabile Nazionale del Progetto per il Sociale).

La proposta del protocollo è nata da una conversazione fatta con un partecipante ai corsi AIS che ha esposto le difficoltà che i dislessici hanno nel comprendere le domande scritte e nel rispondere correttamente.

Nel caso in cui ci fossero allievi dislessici, l’esame previsto a conclusione del terzo livello del corso privilegerà la prova orale.

IL PROTOCOLLO DI INTESA