Statistiche

  • Interventi (1340)
  • Commenti (0)

Archivi

lunedì 4 dicembre 2017 15:30:00

Quest’anno è stato completamente rimodulato il corso sull’olio extravergine d’oliva. Le esperienze vissute nelle regioni, Calabria, Umbria e Toscana, hanno prodotto dei riscontri straordinariamente positivi.

L’approccio metodico e continuato alla combinazione tra le diverse essenzialità gustative dell’olio e del cibo è il momento topico di ogni trattazione, e le varie tipologie di olio extravergine di oliva messe a disposizione durante le lezioni sono uno strategico viatico per saldare parte teorica e pratica.

Il 30 novembre s’è chiuso il ciclo del 2017 con la consegna degli attestati ai neo sommelier dell’olio relativo al corso tenutosi in Toscana. La giornata finale è stata articolata con la visita al frantoio  di Croci, a Massa e Cozzile (PT), occasione questa per vedere la catena produttiva in piena attività  e degustare varie tipologie di oli franti in giornata.

Ai trenta nuovi “esperti” di olio è stato infine consegnato l’attestato è il nuovissimo pin da indossare sul risvolto della giacca a testimonianza del titolo acquisito. Questi i nomi: Francesco Arinci, Veronica Bocci, Fernanda Campioni, Paola Capresi, Emanuele Coen, Daniele Baccellini, Massimo Desideri, Denni Dolfi, Emanuele Galeotti, Giada Palandri, Francesco Raso, Francesco Lami, Daniele Marcuzzi, Marco Gualandi, Vania Lupori, Matteo Marliani, Franco Morosi, Leonardo Mosi, Paolo Borgioli, Roberto Petrocchi, Paolo Sartarelli, Francesca Silipo, Ricciarelli Stefano, Lorenzo Tesi, Veronica Tanini, Angela Vanni.

Per il 2018 sono in via di programmazione nuovi corsi in varie regioni d’Italia. Info e news sui siti regionali.

AIS Staff Writer

 

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)