Si chiama Valentino Tesi il vincitore dell’edizione 2019 del concorso “Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc”. Il sommelier della Delegazione di Pistoia ha battuto in finale il molisano Carlo Pagano. Al terzo posto ex aequo il bergamasco Stefano Berzi e il bresciano Artur Vaso, superati nella semifinale.
“La finale del premio – ha dichiarato Antonello Maietta, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier – ha dimostrato il livello qualitativo della scuola di formazione messa in campo da AIS”... leggi

IL COMUNICATO STAMPA

Roberto Anesi professionista dell'anno 2019

Francesco Guidugli nuovo presidente di Solidus

Dove va il mondo del vino?

C'è del vino in Danimarca

Il Chianti Classico scommette sull'Italia

Premio eno-letterario Vermentino

Rossi d'estate

Koshu: all'ombra del monte Fuji

Eric Asimov: dieci parole per parlare di vino

Graziano Pietragalla, Andrea Galantini ed Eros Cattapan, rispettivamente per il Sud, Centro e Nord Italia, sono i tre sommelier che si sono aggiudicati le borse di studio Bonaventura Maschio del Master di specializzazione sulle acquaviti d’uva dal titolo “La Ricerca dell’Eccellenza”.
In occasione del 53° Congresso Nazionale AIS a Verona Andrea Maschio, che rappresenta con la sorella Anna la più giovane generazione dell’azienda di Gaiarine, ha consegnato i premi ai tre vincitori al Teatro Ristori.
Graziano Pietragalla titolare de La Goriziana Club a Rionero in Vulture... leggi

La Delegazione AIS di Genova si aggiudica la settima edizione del Premio Surgiva.
Consegnato in occasione del 53° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier, che si è  svolto dal 22 al 24 novembre a Verona, il “Premio Surgiva” conferma la lunga collaborazione di Surgiva con AIS, di cui è l’acqua ufficiale, e vuole evidenziare il ruolo dei sommelier come ambasciatori del buon bere, celebrando la delegazione regionale che più si è distinta in attività significative nella diffusione della cultura dell’acqua e del vino e in iniziative di particolare rilievo nell’ambito sociale... leggi

 

 

Cercare un vino, un produttore, i vitigni o le denominazioni di una regione non è mai stato così semplice. Dal proprio smartphone, in pochi click, si accede al database dei circa quindicimila vini recensiti dai degustatori AIS. Utilizzando le diverse chiavi di ricerca si possono inoltre applicare filtri (anche multipli) per circoscrivere i risultati secondo la denominazione, la regione di appartenenza, il colore, la tipologia, le uve, la valutazione AIS.

Il banco di degustazione del 26 ottobre per Vitae 2020, allestito a Roma all’interno del centro congressi La Nuvola di Massimiliano Fuksas, ha fotografato l’ottimo stato di salute del vino italiano e dei suoi professionisti. In Italia si beve con maggiore consapevolezza e i consumatori esteri apprezzano sempre più le nostre etichette. I produttori sono ormai considerati i custodi del benessere... leggi

 

IL COMUNICATO STAMPA

Si rinnova l’appuntamento con i migliori vini italiani recensiti nella Guida Vitae 2020, edita dall’Associazione Italiana Sommelier. Ancora una volta Vitae fornisce un quadro puntuale e dettagliato sullo stato di salute del settore, offrendo spunti di riflessione e stimolando il dibattito fra tutti gli attori della filiera. Il tema portante della sesta edizione della Guida è la sostenibilità ambientale, messa in evidenza da un numero sempre maggiore di aziende... leggi

LA CARTELLA STAMPA

Giunto alla quinta edizione, il Master, promosso dall’Associazione Italiana Sommelier, è organizzato congiuntamente dalla Scuola Sant’Anna di Pisa, dall’Università di Pisa, dall’Università per Stranieri di Siena e dall’Università di Siena.

Il Master intende formare e consolidare una professionalità oggi poco o marginalmente presente in Italia che riesca a comunicare, con le competenze sviluppate nella fase di formazione in aula e di stage aziendale, il valore aggiunto altamente identitario e culturale del vino italiano al fine di poterlo promuovere e diffondere sui nuovi mercati mondiali ed implementare la sua presenza nei mercati emergenti, in espansione e in quelli consolidati.

Attraverso un piano didattico integrato e articolato e con docenti altamente qualificati, sia accademici che professionisti del settore specifico, Il Master andrà a costruire quindi una professionalità con conoscenze del settore viticolo-enologico, in termini sia di produzione sia di commercializzazione, di marketing e comunicazione e delle caratteristiche dei diversi mercati mondiali, affiancate e rinforzate da quelle ottenute attraverso il conseguimento del diploma di sommelier AIS, il cui corso è parte integrante del piano formativo come modulo specifico del Master.

IL PROGRAMMA DEL CORSO E LE MODALITÀ

IL BANDO DI CONCORSO   CALENDARIO E PIANO DIDATTICO

RINNOVO QUOTA ASSOCIATIVA

E-DUCATIONAL

CLUB AIS ESTERO

Con la navigazione nel sito si presta consenso all'uso dei cookies ed al regolamento di privacy