Statistiche

  • Interventi (1619)
  • Commenti (0)

Archivi

lunedì 11 marzo 2013 11:00:00

Per il secondo anno consecutivo il gradino più alto del podio è stato assegnato a una donna. È infatti Erica Sottoriva, mamma trentaseienne e titolare della Trattoria “Al Moraro” di Vicenza, l’emozionatissima vincitrice del titolo “Miglior Sommelier Professionista del Veneto”. Alle sulle spalle si sono classificati Giovanni Niero dell’Enoteca Piave di Spinea (VE) ed Enrico Fiorini del ristorante “Al Borgo” di Cerea (VR).

Per il concorso dedicato ai non professionisti, il titolo di Miglior Sommelier del Veneto è invece andato a Mauro Massarin, seguito da Paola Dalle Mulle e Andrea Lamponi, classificati ex aequo.

Ai due primi classificati è stato assegnato il Premio Amorim Cork Italia, consegnato ai due sommelier dall’ad Carlo Santos: un viaggio-studio in Portogallo che permetterà ai due vincitori di approfondire le proprie conoscenze su vini portoghesi e sughero.

Nella stessa giornata ha avuto luogo la quarta edizione del “Veneto al 300x100”, evento che ha radunato nel Castello di San Salvatore di Susegana (TV) oltre 1500 visitatori: un appuntamento per conoscere il meglio dell’enologia veneta e per riflettere sull’evoluzione di un professionista, il sommelier, divenuto oggi un punto di riferimento nel settore del vino.

Antonello Maietta, Presidente Nazionale AIS, che ha premiato i vincitori, ha ricordato come la comunicazione sia un aspetto fondamentale della professione del sommelier e che l’AIS, in quasi 50 anni di attività, ha fatto di questo un punto d’orgoglio, grazie soprattutto ai sommelier non professionisti che con la loro passione hanno promosso la cultura del vino anche al grande pubblico.

 

 

Erica Sottoriva premiata da Antonello Maietta e Carlo Santos. Sulla sinistra Giovanni Niero ed Enrico Fiorini

 

Antonello Maietta, Mauro Massarin, Carlo Santos e Marco Aldegheri, Vicepresidente di AIS Veneto

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)