Statistiche

  • Interventi (1589)
  • Commenti (0)

Archivi

martedì 9 febbraio 2016 11:30:00

Maillart ha maison a Écueil, sono lì dal 1753, e secondo qualche traccia storica l’esperienza in vigna sarebbe maturata ben prima, nel 1533. Lasciamo ciò che è storia alla storia e concentriamoci su qualcosa di poco solito in Champagne: un vino ottenuto da piede franco, cioè non innestato per salvarsi dalla fillossera. Non è che si tratti di piante di quel periodo, ma di un reimpianto da selezione massale (1972-1973) senza portinnesto americano, com’era prima del 1900. In una parcella con terreno molto sabbioso il pinot noir s’è trovato così a suo agio che hanno deciso di elaborarlo da solo, per riappropriarsi di un’idea di champagne ottocentesco. Dopo la vendemmia e l’accurata pressatura il succo passa in botte a fermentare, poi subisce una serie di travasi e matura ancora in legno per qualche mese prima della presa di spuma. Non ha filtrazione.

La vendemmia 2005 è stata sboccata nel 2012, lo Champagne si chiama “Les Francs de Pieds”, chiaramente è un Blanc de Noirs Premier Cru. Oro intenso al colore, grande e rustica la proiezione fruttata che investe l’olfatto con un’intensità che rimanda a ricordi di pâté di sorbe, confettura di nespole, arancia sciroppata. Ha senso minerale (gesso) con finale speziato e di paglia appassita. La sostanza del gusto è polposa, succosa ed energica nel contatto carbonico. Dà impressione di vigore, si proietta verso una struttura robusta e ha un finale variamente lungo con chiusura secca e selvatica. Non è uno Champagne da aperitivo e nemmeno da pesce, qui c’è una sostanza strutturale che lo veicola verso la carne rossa: il roastbeef, la tagliata di manzo (no rucola, sì olio evo) e quindi anche una bistecca cotta a modino. Non è facile reperirlo, Maillart ne fa circa 4.000 bottiglie, non ha nemmeno un gusto familiare. Anche per chi è amante del noir della Marne resta una bella sorpresa ogni volta che lo si degusta.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)