Statistiche

  • Interventi (1550)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 10 aprile 2019 09:00:00

Antonello Maietta, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier, ed Enrico Zanoni, Presidente dell’Istituto Trento Doc, hanno firmato: il Miglior Sommelier d’Italia per i prossimi tre anni sarà ancora Premio Trentodoc.

Una partnership quella con l’Associazione definita fondamentale dall’Istituto, un palcoscenico prezioso per sostenere i prodotti e i progetti del Consorzio formato da 52 case spumantistiche del Trentino: “I sommelier AIS sono gli ambasciatori ideali per raccontare le bollicine dell’unico metodo classico di montagna, e i più adeguati a divulgare la terra da cui provengono” – ha detto Zanoni.

Soddisfazione anche da parte del Presidente Maietta: “Confermare la nostra partnership con Trentodoc significa mettere assieme due eccellenze: quella dei nostri futuri campioni e quella delle bollicine di montagna. Essere ambasciatori di un organismo impegnato, sin dalla sua fondazione, nella tutela delle migliori espressioni della propria terra ci onora”.

La sigla dell’accordo testimonia l’evoluzione della figura del sommelier, ormai vero e proprio narratore di territori. Un professionista sempre più ricercato dai protagonisti della grande viticoltura italiana per la capacità di diffondere al meglio la cultura del vino nel mondo.

L’appuntamento col Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc è a novembre, a Verona, sede del prossimo Congresso Nazionale.

Ufficio Stampa AIS
Foto di Flavia Catalano

 

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)