Associazione Italiana Sommelier

 

Novità nel Cava

Statistiche

  • Interventi (1604)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 24 agosto 2016 09:30:00

Cava è la seconda denominazione di origine di Spagna per volume di produzione ed è la prima in fatto di esportazione. È un vino spumante metodo classico elaborato da uve macabeo (viura), parellada, xarel-lo, malvasia (subirat parent) e chardonnay per le varietà bianco, e da monastrell, garnacha tinta, pinot nero e trepat (questa solo per fare il rosato) per quelle a bacca scura.

La legislazione consente di produrre tre versioni: Cava con 9 mesi di sosta sui lieviti; Cava Reserva con minimo 15 mesi di autolisi e Cava Gran Reserva con 30 mesi.

La filosofia produttiva è, al pari delle altre, basata sull’elaborazione di una cuvée multi annata e multi territoriale, che miscela in sé tutto il senso del vasto territorio.  Per incidere più esplicitamente nel nuovo panorama mondiale del frizzante, dopo l’esplosione del Prosecco e i venti di riscossa delle altre denominazioni, il Cava ha deciso di stringere il laccio della territorialità e puntare anche sulla rivalutazione del vino da singola vendemmia.

Ed ecco spuntare il “Cava de Paraje Calificato”, un vino ottenuto da uve proveniente dai soli vigneti aziendali, con rendimento max di 8.000 kg/ha, vendemmia solo manuale, età minima della pianta di 10 anni, la resa in vino per ettaro non può superare i 48 hl, la sosta in bottiglia prima della sboccatura è minimo 36 mesi, la versione è solo brut e chiaramente sarà solo millesimato.

L’accoglienza verso questa nuova classificazione è stata, come accade spesso, controversa. C’è chi è convinto che sia un passo in avanti verso un miglior dettaglio qualitativo, invece coloro che già avevano linee produttive più ricercate sono sembrati scettici sulla rilevanza che potrà avere questa nuova classificazione. Da parte nostra attenderemo le prime bottiglie, previste in uscita nel prossimo autunno, per fare le prime considerazioni, e diciamo anche: perché non essere ottimisti?

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)

https://www.aisitalia.it/novita-nel-cava.aspx