Statistiche

  • Interventi (1521)
  • Commenti (0)

Archivi

giovedì 29 novembre 2018 10:00:00

Ma il Vermut? Prima in Italia, poi nel resto del mondo, e quindi anche in Spagna. Qui c’è quasi una disputa su chi s’è dedicato prima alla produzione di questo vino. La Catalogna vorrebbe il primato, citando la tradizione dei distillati a Reus, siamo poco prima del 1900; Huelva fa lo stesso, motivano il tutto con una ricetta del 1870, con il Vino de Naranja.

Storia o non storia il Vermut in Spagna è un classico stile di beva al momento dell’aperitivo, tanto che la frase più comune non è “andiamo a prendere un aperitivo” ma “vamos a tomar un vermut”.

Il Vermut San Bernabé Gran Reserva Especial Formula Antica fu concepito da Carmelo Rodrígo Ruíz nel 1963, attingendo agli scritti e alla memoria storica che aveva assorbito durante la sua formazione seminarista.

È un Vermut rosso, ottenuto da uve della Rioja, tempranillo e garnacha, che prima di essere elaborato in versione vino aromatizzato, sosta in botti di legno di 40 hl per 3 anni. Nella lavorazione per diventare Vermut, oltre al distillato, si aggiungono in infusione quarantanove tra erbe aromatiche e spezie, tra cui artemisia, genziana, cannella, rosmarino, scorza di agrumi, ginepro, santolina.

San Bernabé ha colore granato scuro, però con orlo luccicante di rubino. Il profumo è particolarmente attraente per un pot-pourri di erbe aromatiche secche dal tono dolce e amaricante insieme: dolce resinosità, aghi di pino, chiodo di garofano, mandorla tostata, arancia amara, confettura di ciliegia e cacao amaro. Ha gusto saporosamente abboccato, con alcol (17%) integrato nella succosità fruttata del corpo del vino e con un finale che sprigiona una freschezza che ricorda addirittura dell’arancia con polpa rossa. Se servito come aperitivo, la tradizione è aggiungerci due cubetti di ghiaccio e una fettina di arancio o limone, però quel tono abboccato non lo allontana da qualche cioccolatino ripieno di frutta, oppure lo avvicina al leggendario Dai Dai di Castiglioncello.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)