Statistiche

  • Interventi (1550)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 10 agosto 2016 12:30:00

Leggendo Bloomberg.com ci siamo imbattuti nella classifica di World on Fine Wine’s 2016, che oltre a premiare le carte dei vini dei locali top, cosa peraltro alquanto non complicata per abbondanza di materia prima, ha anche un premio per la carta dei vini più originale e meglio redatta. Se nella parte dell’eccellenza eccelsa del vino, le mega carte si sbizzarriscono con Château, Domain, Maison e affinità alternative, nel premio di questa carta per l’originalità delle scelte abbiamo trovato molte sorprese. Il locale si chiama “Frasca Food & Wine” ed è a Boulder nel Colorado: qualcuno è in procinto di passarci? Se affermativo si fermi.

Come dicevamo è un locale sorprendente perché, udite-udite, lo Chef Lachian Mackinnon-Patterson è un appassionato cultore della cucina Friulana, e la linea del cibo riflette quella tradizione piena di sapori che intrecciano Austria, Slovenia, l’Adriatico e le Alpi Carniche e Giulie.

Nel suo menù c’è sempre qualcosa di Friulano, o il San Daniele, o il Frico, oppure la polenta; sono un po’ estemporanei sul “friulano traditional” che è un po’ rivisitato, a parte il “frico crocante”, c’è un riso marinara, poi merluzzo e maiale con polenta, però i vini in abbinamento sono per l’80% Friulani.

La carta dei vini è originale, il vino a bicchiere è identificato con il “tajut”, che ha tutto del Friulano, sia come vino che come regione. Altra eccezionalità è che in certe sezioni nella carta sono presenti due o più vini del Friuli Venezia Giulia, tanto che troviamo Buzzinelli e Branko, Borgo del Tiglio e Kante, Petrussa e Venica, tutto il Friulano (Tocai) che vi aggrada, dal Collio ai COF, da Isonzo a Latisana passando per le Grave, con aziende come Miani, Livio Felluga e La Castellada, tanto per citarne alcune. A proposito non mancano nemmeno gli “orange” e troviamo anche dei rossi. Ci fa piacere che in un luogo così distante e diverso culturalmente dal Friuli Venezia Giulia si celebri i suoi vini e i suoi sapori, peraltro in un’ambientazione adeguatamente elegante, con una carta redatta e concepita con innovazione e da cui si possono trarre stuzzicanti spunti: frascafoodandwine.com.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)