Associazione Italiana Sommelier

 

Sparkling Portland

Statistiche

  • Interventi (1585)
  • Commenti (0)

Archivi

lunedì 8 agosto 2016 13:00:00

Che ci andresti a fare a Portland, nell’Oregon? La risposta più comune crediamo sia “boooh”. Non è così, direbbero i fan del pinot nero, perché l’Oregon è una nuova frontiera di quel vitigno, tanto che sta scalando i gradini dell’olimpo per avvicinarsi alla Nuova Zelanda e forse lasciando un po’ distante il nostrano. Da Portland alla Willamette Valley (a sud) il viaggio per scoprire le oltre 250 aziende vitivinicole è poca cosa, per cui quell’esperienza potrebbe già essere un focus, così com’è interessante un’incursione a est verso Columbia Valley e Walla Walla. Per chi volesse poi distrarsi dal vino un’esperienza nella Mount Hood National Forest e nella Warm Spring Indian Reservation diventa rigenerante; così come è scenografico il percorso di 40 miglia del Three Capes Scenic Drive (sulla costa) che inizia a Pacific City.

Quindi a Portland e dintorni, se qualcuno ha in previsione di andare dalla California allo Stato di Washington, lungo la Highway 5, gli suggeriamo di fermarsi. Lo stop può diventare straordinario ed eccitante se vi fermate al 2225 di East Burnside Street a Portland, e più precisamente alla “Pix Patisserie” (www.pixpatisserie.com). Non possiamo garantirvi che la pasticceria sia eccelsa, il dessert è una brutta bestia in fatto di piacevolezza personale, però possiamo garantirvi che troverete la migliore carta di vini Champagne e di Sparkling del mondo, secondo “The World of Fine Wine”, e l’alloro l’ha conseguito nel 2014, nel 2015 e nel 2016.

La selezione Champagne ha dell’incredibile per numero e qualità dei produttori, sono oltre 250. C’è il Jacquesson, Aÿ Vauzelle Terme 1996 Extra Brut (che non è sempre dietro l’angolo), il Jacques Selosse, Lieux-Dits Aÿ La Côte Faron Grand Cru Extra Brut, oppure Henri Billiot, Cuvée Laetitia Brut e il non frequente Moutard Père & Fils, Cépage Arbane Vieilles Vignes Millésime 2006 Brut. C’è anche l’Italia, dal Lessini Durello di Marcato al Marco De Bartoli Terzavia Metodo Classico 2010 Extra Brut, e altro ancora. La novità dell’informazione nella lista dei vini è che per ogni Champagne o altro spumante è riportata la data della sboccatura.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)

https://www.aisitalia.it/sparkling-portland.aspx