Statistiche

  • Interventi (1575)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 26 ottobre 2016 16:00:00

A Tavel, piccola cittadina del Gard, poco sotto Orange e a Nord Ovest di Avignone, la vigna fu piantata dai Greci e sviluppata dai Romani. Il vino fu apprezzato da Papi e scrittori. Balzac lo definì il Re dei Rosé, l’unico che migliorava invecchiando.

Enograficamente parlando Tavel è una AOC appartenente all’area Côtes du Rhône, nonostante la sua regione sia la Linguadoca e il Rossiglione, e confrontata con quello stile enologico subito spicca il fatto che a Tavel si fanno solo rosati.

Per molti anni è stato una specie di icona più o meno immaginaria e leggendaria della Francia in rosa, poi l’esplosione provenzale l’ha un po’ appannato, ma la classe e lo stile “Ancien Régime” è restato puro e immutato, e il distacco di finezza è ancora ben  distinguibile.
Ne è la riprova questo La Crosse Tavel 2015 Prieuré de Montézargues, dove la vigna s’incurva, ripida, ai piedi della Noir Montaigne, con ciottoli e sassi che si nascondono nella sabbia fine e dura, rendendo arido l’ambiente e maturando al meglio il grenache (55%), cinsault (30%) e clairette (15%), con resa encomiabilmente minima di 30hl/ha.

Il percorso enologico prende vita con la macerazione pellicolare (senza fermentazione) per 12 ore, temperatura 15-18 °C, segue un leggero salasso, poi pressatura sofficissima e fermentazione in cemento a temperatura 16-18 °C.

Il vino ha veste rosa salmone, l’ampiezza aromatica ha una pienezza fruttata di chicchi di melograno, mandarino, melone, pesca noce, poi fiorisce in toni di mughetto e gelsomino e crea un finale vanigliato. Rinfrescante e sapido al gusto, essenziale nella morbidezza, lungo nella chiusura di gusto; lo si ricorda per eleganza e nobiltà di sapore. È vino da Bouillabaisse e da Cacciucco, da focaccia con formaggio della Manuelina di Recco, da muscoli ripieni alla Viareggina di Miro, da pizza con friarielli e salsiccia, infine da aperitivo.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)