Il Made in Italy enogastronomico connota sempre più l’identità italiana dal punto di vista culturale ed economico sul mercato internazionale, poiché è sinonimo di prodotto non replicabile ed espressione di un territorio univoco. Si rende pertanto necessario affrontare i nuovi mercati internazionali con una specifica formazione strategica in grado di costruire una “cultura del vino”.
La collaborazione tra l'AIS, la Scuola Universitaria Superiore S. Anna, l’Università di Pisa e l’Università per Stranieri di Siena ha dato vita al Master “Vini italiani e mercati mondiali”.

IL COMUNICATO STAMPA

INFORMAZIONI DETTAGLIATE E MODALITÀ DI ISCRIZIONE SUL SITO DELLA SCUOLA SUPERIORE S. ANNA DI PISA

Pinot bianco d’altura

Non siamo certi che l’altitudine dei vigneti in cui si coltivano i pinot bianco che abbiamo degustato siano poi tanto in alto, di certo in Alto Adige è impossibile che siano a livello del mare, e anche in fatto di fresche escursioni...

Bulk Wine, avanguardia impressionante

Ad Amsterdam, il prossimo novembre, nei giorni 23 e 24, si terrà il 7th World Bulk Wine Exhibition, l’equivalente di un Vinexpo, Vinitaly o Prowein, solo che il mercato riguarda dal BiB (contenitori superiori a 2 litri, bag in box)...

A un tiro di Schioppettino

Nel classico parlare Friulano s’intenderebbe che si è a due passi da Prepotto, luogo in cui quest’uva s’è salvata dall’estinzione grazie ad appassionati e avveduti viticoltori, che a partire dagli anni Settanta...

Tintilia, nobiltà borbonica

Tintilia è un vitigno a bacca nera che vede la sua culla in Molise, e si è propensi a pensare che sia giunto qui con la dominazione dei Borboni, i quali è vero che sono abbinabili alla Spagna, ma la loro dinastia è originaria...

Sancerre? Anche io Pinot!

Pinot nero in Francia? Una domanda come questa trova due risposte: Borgogna e Champagne. Poi tutto il resto scivola in un pericoloso e preoccupante oblio, e sotto un certo aspetto un po’ di ragione c’è...

Pecorello bianco

C’è pecorello e pecorello e non come diceva il dizionario Larousse solo quello a frutto rosso, c’è anche quello a frutto bianco. Attenzione non siamo nelle Marche, né in Abruzzo, ma nella patrizia Calabria. Il pecorello bianco...

La sveglia del Lambrusco

Ocado è un supermarket online con base a Hatfield in Inghilterra. È quotato in Borsa e fa parte dei 250 titoli più importanti del London Stock Exchange con un fatturato di 948 milioni di sterline. Ocado tra i tanti prodotti...

Inarrestabile Sidro

È la Rabobank, banca olandese specializzata in agricoltura, a pubblicare questa notizia che scaturisce dall’analisi di un analista del settore. Dopo anni di purgatorio, relegata a bevanda simbolo...

Il Traminer Bruzio

Siamo in quella striscia d’Italia che fonde la sua storicità in una cultura aristocraticamente nobile e arcaica, germe italico d’una purezza primordiale, un popolo (i Bruzi o Brettii) pieno di uno spirito libero e ribelle...

Il 13 luglio 2015, nella Sala delle Capriate della storica sede di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno (PR), si è conclusa la VI Edizione del Master Alma-AIS in Gestione e Comunicazione del Vino e i nuovi diplomati sono stati ventuno: Cesare Bertolino, Mario Bevione, Gianluca Boninsegna, Maria Brentegani, Andrea Chinosi, Alessandro Cini, Alessio De Luca, Fabrizio Ferrari, Enrico Fiorini, Anita Franzon, Thomas Gabriele, Stefania Gaiba, Consuelo Giovetti, Umberto Luberto, Valentina Maiani, Eleonora Martinelli, Andrea Matteini, Andrea Montini, Paolo Parrinello, Matteo Pola, Sara Ugolini... leggi

7 Luglio 1965. Alle ore 18.30 a Milano veniva redatto l'atto notarile cha dava vita all’Associazione Italiana Sommelier.
I Soci fondatori furono il prof. Gianfranco Botti, Jean Valenti, il dott. Leonardo Gerra ed Ernesto Rossi. Sono loro le prime quattro tessere associative. Oggi i Soci AIS sparsi in tutta Italia sono oltre 35 mila, un numero straordinario.
Il racconto degli esordi dell'AIS dalla voce della tessera n. 1.

L'INTERVISTA A JEAN VALENTI A CURA DI SIMONE SAVOIA

Con la navigazione nel sito si presta consenso all'uso dei cookies ed al regolamento di privacy

Trofeo Miglior Sommelier

del Soave

 

RINNOVO QUOTA 2015

 
 
 
 
 

Accesso/Registrazione




 

Premio Surgiva riservato alle Delegazioni AIS

Il giusto abbinamento tra sigari e nobili bevande

 

 

Associazione Italiana Sommelier

Viale Monza, 9 - 20125 Milano (MI)
Tel. +39 02 2846237
ais@aisitalia.it
ais@pec.aisitalia.it